Richiedi un suggerimento

Lista di vini di Maria Pia Castelli

Siamo a Monte Urano, sotto il Conero, a pochi chilometri da Fermo e da Porto Sant'Elpidio. Qui verso la fine degli anni '90 Maria Pia Castelli aiutata dal marito Enrico Bartoletti decide di vitare il terreno che circonda la casa di campagna. Viaggia in Italia e all'estero per apprende le conoscenze di base e, con il prezioso aiuto del padre Erasmo, impianta 4 ettari a Sangiovese e Montepulciano e 4 ettari a uve a bacca bianca, unicamente vitigni autoctoni che meglio rappresentano le specificità del territorio. I vigneti si estendono sul paesaggio collinare di Monte Urano, a 200 metri di altitudine. Le viti sono radicate su terreni di matrice argillosa, ricchi di ferro e magnesio, e sono esposte a sud sud-est. Queste caratteristiche, insieme al clima mite dovuto alla vicinanza del mare Adriatico e ai terreni resi fertili dal fiume Tenna, concorrono allo sviluppo di uve di qualità e con un ottimo grado di maturazione. Da subito Maria Pia lavora seguendo pratiche biologiche con l'intento di preservare la fertilità del terreno e la biodiversità in vigna. Oggi ricorre spesso a pratiche biodinamiche ma ha sviluppato ormai grande capacità di leggere le annate e il clima. Tutte le lavorazioni sono eseguite esclusivamente a mano coinvolgendo tutta la famiglia. Zolfo ed il minimo indispensabile di rame come prevenzione delle malattie, olii naturali per la gestione degli insetti in vigna. Una cura attenta tra i filari, una selezione accurata dei grappoli prima della vendemmia e rese bassissime di 25/30 q, pochissima uva ma straordinaria. In cantina fermentazioni spontanee, macerazioni prolungate e affinamenti lunghissimi. La produzione è di circa 22500 bottiglie.



219.jpg




Siamo a Monte Urano, sotto il Conero, a pochi chilometri da Fermo e da Porto Sant'Elpidio. Qui verso la fine degli anni '90 Maria Pia Castelli aiutata dal marito Enrico Bartoletti decide di vitare il terreno che circonda la casa di campagna. Viaggia in Italia e all'estero per apprende le conoscenze di base e, con il prezioso aiuto del padre Erasmo, impianta 4 ettari a Sangiovese e Montepulciano e 4 ettari a uve a bacca bianca, unicamente vitigni autoctoni che meglio rappresentano le specificità del territorio. I vigneti si estendono sul paesaggio collinare di Monte Urano, a 200 metri di altitudine. Le viti sono radicate su terreni di matrice argillosa, ricchi di ferro e magnesio, e sono esposte a sud sud-est. Queste caratteristiche, insieme al clima mite dovuto alla vicinanza del mare Adriatico e ai terreni resi fertili dal fiume Tenna, concorrono allo sviluppo di uve di qualità e con un ottimo grado di maturazione. Da subito Maria Pia lavora seguendo pratiche biologiche con l'intento di preservare la fertilità del terreno e la biodiversità in vigna. Oggi ricorre spesso a pratiche biodinamiche ma ha sviluppato ormai grande capacità di leggere le annate e il clima. Tutte le lavorazioni sono eseguite esclusivamente a mano coinvolgendo tutta la famiglia. Zolfo ed il minimo indispensabile di rame come prevenzione delle malattie, olii naturali per la gestione degli insetti in vigna. Una cura attenta tra i filari, una selezione accurata dei grappoli prima della vendemmia e rese bassissime di 25/30 q, pochissima uva ma straordinaria. In cantina fermentazioni spontanee, macerazioni prolungate e affinamenti lunghissimi. La produzione è di circa 22500 bottiglie. 


      






Altro
Mostrando 1 - 9 di 9 elementi
Mostrando 1 - 9 di 9 elementi