Richiedi un suggerimento

Lista di vini di Podere Còncori

Dalla passione per il lavoro di vignaiolo e dall’amore per la Garfagnana, un luogo incontaminato e isolato, tra Toscana ed Emilia, nasce la realtà del Podere Concori, gestito da Gabriele Da Prato, ex oste votatosi interamente alla produzione di vino. Nel suo piccolo podere affacciato sul fiume Serchio, Gabriele ha dato vita a una coltivazione attenta agli equilibri naturali, a un’enologia pulita e in pieno rispetto dell’ecosistema. Il terreno sui cui dimora il vigneto, in un contesto spettacolare e suggestivo, è ricco di silicio e minerali, posto a circa 400 metri di altitudine, dove soffia un’aria sottile e pungente che scende dall’Appennino. La scelta di mantenere alcune viti molto vecchie (di oltre 60 anni) permette la produzione di vini schietti e affascinanti, dotati di un’espressività spontanea. Scommettendo sui vini della Valle del Serchio e della Garfagnana, con l’intento di promuoverli allo stesso livello di dignità delle migliori bottiglie prodotte nel resto della regione e convinto che i ritmi e l’armonia siano fondamentali, Gabriele ha fatto della sua azienda un’eccellenza rappresentativa della Toscana e un punto di riferimento importante per tutti gli amanti del buon vino.



266.jpg




Dalla passione per il lavoro di vignaiolo e dall’amore per la Garfagnana, un luogo incontaminato e isolato, tra Toscana ed Emilia, nasce la realtà del Podere Concori, gestito da Gabriele Da Prato, ex oste votatosi interamente alla produzione di vino. Nel suo piccolo podere affacciato sul fiume Serchio, Gabriele ha dato vita a una coltivazione attenta agli equilibri naturali, a un’enologia pulita e in pieno rispetto dell’ecosistema. Il terreno sui cui dimora il vigneto, in un contesto spettacolare e suggestivo, è ricco di silicio e minerali, posto a circa 400 metri di altitudine, dove soffia un’aria sottile e pungente che scende dall’Appennino. La scelta di mantenere alcune viti molto vecchie (di oltre 60 anni) permette la produzione di vini schietti e affascinanti, dotati di un’espressività spontanea. Scommettendo sui vini della Valle del Serchio e della Garfagnana, con l’intento di promuoverli allo stesso livello di dignità delle migliori bottiglie prodotte nel resto della regione e convinto che i ritmi e l’armonia siano fondamentali, Gabriele ha fatto della sua azienda un’eccellenza rappresentativa della Toscana e un punto di riferimento importante per tutti gli amanti del buon vino.





1.jpg

2.jpg

3.jpg

Altro
Mostrando 1 - 2 di 2 elementi
Mostrando 1 - 2 di 2 elementi