Richiedi un suggerimento

Lista di vini di Pisano Danila

L'azienda agricola Pisano Danila nasce nel 1990 con l'intento di recuperare e rinnovare gli antichi coltivi familiari: vigneto e uliveto. Per rispettare il più possibile i metodi tradizionali Danila adotta da subito il metodo biologico. L'azienda è a conduzione familiare e secondo una caratteristica tipicamente ligure suddivisa in più appezzamenti. Il vigneto, di circa 8000 mq (3 appezzamenti) è situato nei comuni di Soldano e Perinaldo a una altezza che varia dai 150 ai 250 m. s.l.m. L'esposizione a sud-ovest è ottimale per la vigna perchè il sole raggiunge le piante in tarda mattinata quando la brezza costante ha già asciugato la vegetazione dalla rugiada e le inonda fino al tramonto; questo consente un microclima meno favorevole alla proliferazione della peronospora e delle muffe in genere e una sana maturazione delle uve. Il vitigno è il Rossese, varietà autoctona dell'estremo ponente ligure, allevato ad alberello in filari distribuiti su terrazze, sorrette dai tipici muretti in pietra, che favoriscono una salutare aerazione. La vendemmia si effettua nell'ultima settimana di settembre; le uve vengono raccolte e selezionate manualmente, portate in cantina e, dopo diraspatura, messe a fermentare in vasche di acciaio per 10-15 giorni.

234.jpg

L'azienda agricola Pisano Danila nasce nel 1990 con l'intento di recuperare e rinnovare gli antichi coltivi familiari: vigneto e uliveto.
Per rispettare il più possibile i metodi tradizionali Danila adotta da subito il metodo biologico. L'azienda è a conduzione familiare e secondo una caratteristica tipicamente ligure suddivisa in più appezzamenti. Il vigneto, di circa 8000 mq (3 appezzamenti) è situato nei comuni di Soldano e Perinaldo a una altezza che varia dai 150 ai 250 m. s.l.m.
L'esposizione a sud-ovest è ottimale per la vigna perchè il sole raggiunge le piante in tarda mattinata quando la brezza costante ha già asciugato la vegetazione dalla rugiada e le inonda fino al tramonto; questo consente un microclima meno favorevole alla proliferazione della peronospora e delle muffe in genere e una sana maturazione delle uve. Il vitigno è il Rossese, varietà autoctona dell'estremo ponente ligure, allevato ad alberello in filari distribuiti su terrazze, sorrette dai tipici muretti in pietra, che favoriscono una salutare aerazione. La vendemmia si effettua nell'ultima settimana di settembre; le uve vengono raccolte e selezionate manualmente, portate in cantina e, dopo diraspatura, messe a fermentare in vasche di acciaio per 10-15 giorni.

download.jpg
Altro
Mostrando 1 - 2 di 2 elementi
Mostrando 1 - 2 di 2 elementi